ENGLISH

 Contatti:


info@triestevisiteguidate.it


ITINERARI

TRIESTE

CASTELLO DI MIRAMARE

AQUILEIA

REDIPUGLIA

GORIZIA

GROTTE DI POSTUMIAE LUBIANA

tramonto_sulle_rive_opt











arco_di_riccardo_opt













baia_di_sistiana_opt











Perchè un viaggio a Trieste?



canal_grande2_optQui è nato per primo il concetto di multiculturalità e dell'incontro  delle genti che arrivavano dalla terra e dal mare grazie a un sogno economicoe alla grande visione dell'Impero d'Austria , che soprattutto con Maria Teresa, ha fatto costruire il Porto di Trieste diventato Punto franco nel 1719 con privilegi unici al mondo che persistono tutt'ora.

Simbolo della multiculturalità
sono la chiesa Serbo Ortodossa,la Greco-Ortodossa,quella Evangelica, la Metodista e la Valdese, la Sinagoga più grande d'Europa,a testimonianza delle tante comunità che fanno parte della storia di questa città.

 Trieste fino al 1918 era la città di Maria Teresa, dominata dall'Impero Austro-Ungarico dal 1392. Ne sono testimonianze i tanti palazzi neoclassici, che ricordano una piccola Vienna. 

teatro_romano_optE tra i tanti poeti e letterati che l'hanno descritta si possono elencare Umberto Saba, Giani Stuparich, Scipio Slataper, Italo Svevo, James Joyce, Rainer Maria Rilke, Carlo Michelstaedter e tra i più moderni citiamo Veir Heinichen, Claudio Magris e Boris Pahor.

 Trieste, racchiude anche il simbolo della violenza razziale, l'unica città italiana ad ospitare un lager e un campo di sterminio nazi-fascista, la Risiera di San Sabba, dove sono stati sterminati nel forno crematorio almeno cinquemila prigionieri  e che ora è diventato monumento nazionale.

Trieste e i suoi castelli. 
Il Castello di San Giusto domina la città. Il Castello di Miramare ci dona un'atmostefa da fiaba. Il Castello di Duino, tutt'ora abitato dai principi della Torre e Tasso regala splendidi scorci sul mare e sulla dolcezza mediterranea.

Trieste è i suoi mille volti, vi bastano le ragioni per visitarla?



Site Map